Domanda:
Come possiamo sapere se l'asteroide 2013 TV135 colpirà la Terra nel 2032?
called2voyage
2013-10-18 18:26:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcuni astronomi in Ucraina hanno stimato che c'è una piccola probabilità (1 su 63.000) che l'asteroide 2013 TV 135 colpirà la Terra nel 2032. ( fonte)

Don Yeoman della NASA JPL afferma:

con più osservazioni, mi aspetto che saremo in grado di ridurre significativamente, o escludere del tutto, qualsiasi probabilità di impatto per il prossimo futuro.

Come possiamo migliorare la nostra stima della potenziale minaccia rappresentata dalla TV del 2013 135 ?

Ovvero, quali processi e tecniche vengono utilizzati per calcolare e aumentare l'accuratezza della nostra stima della minaccia di collisione?

Secondo [Wikipedia] (http://en.wikipedia.org/wiki/2013_TV135), è stato rimosso dalla JPL Sentry Risk Table l'8 novembre 2013. L'ultima stima è che mancherà la Terra di 0,76 UA (114 milioni di km). Per inciso, il suo diametro stimato è di 450 metri, quindi l'illustrazione è molto esagerata.
Una risposta:
#1
+7
Francesco Montesano
2013-10-26 01:53:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La risposta alla prima domanda è: più osservazioni.

Ovvero, quali processi e tecniche vengono utilizzati per calcolare e aumentare l'accuratezza della nostra stima della minaccia di collisione?

Devi solo conoscere l'orbita.

Ma l'orbita degli asteroidi è molto complicata da prevedere, perché sono influenzati, a volte in modo drammatico, dai pianeti e da corpi più piccoli, come altri asteroidi, che potremmo non essere in grado di vedere.

Inoltre non possiamo misurare direttamente la velocità orbitale di un asteroide. Possiamo solo osservare i cambiamenti nella posizione angolare. Se conosciamo la distanza (che potrebbe non essere facilmente misurabile) possiamo almeno porre un limite inferiore alla velocità.

I passaggi fondamentali per studiare l'orbita di un asteroide sono :

  1. trovalo e prova a ottenere una prima ipotesi sulla posizione e la velocità (questo richiede più osservazioni abbastanza lontane nel tempo da poter misurare un movimento angolare)

  2. inserisci le informazioni sulla posizione e sulla velocità (e probabilmente i loro errori) in una simulazione al computer che simula le dinamiche del sistema solare. Fai avanzare rapidamente la simulazione per prevedere l'orbita futura.

  3. osserva di nuovo l'asteroide e confronta la sua posizione con la simulazione. Rivalutare posizione e velocità. Vai al punto 2.

Poiché l'orbita può cambiare in modo significativo, è necessaria una continua interazione tra 2. e 3..

Una volta che hai un'orbita, puoi stimare la probabilità che l'asteroide passi abbastanza vicino alla Luna o alla Terra per essere deviato e colpirci.

Ma per fortuna il sistema solare è enorme, siamo piccoli e ci muoviamo tra il Sole molto più grande e Giove: D



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...