Domanda:
Perché è difficile individuare le nane brune?
Pranay
2020-06-18 21:59:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Perché rilevare le nane brune è noioso e non sempre ha successo? Emettono luce nella regione degli infrarossi e, dato che oggi siamo circondati da una tecnologia all'avanguardia nello spazio, perché il tasso di successo non è cresciuto? Perché tutti i telescopi con capacità a infrarossi non sono in grado di vederli?

Tutti i telescopi IR possono vederli? Stai chiedendo perché non ne è stato trovato nessuno prima del 1995? Da allora ne sono state trovate migliaia.
Una risposta:
#1
+14
HDE 226868
2020-06-18 22:30:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le nane brune sono state storicamente difficili da rilevare (direttamente) semplicemente a causa della loro debolezza. Le luminosità tipiche possono variare da $ 10 ^ {- 3} L _ {\ odot} $ a $ 10 ^ {- 5} L_ { \ odot} $ a seconda del tipo spettrale. Qualsiasi oggetto che si oscura sarà difficile da trovare, indipendentemente dal tipo spettrale o dal tipo di telescopio che stai utilizzando: puoi avere il telescopio più grande e con la più alta risoluzione del mondo, ma non può rendere la sorgente intrinsecamente più luminosa.

Questo può essere mitigato in parte dalla ricerca di nane brune nei giovani ammassi stellari, quando sono nel punto più luminoso della loro vita: le vecchie nane brune sono piuttosto difficili da rilevare direttamente. Il rovescio della medaglia è che le giovani nane brune di massa elevata non sono facili da distinguere dalle stelle giovani di piccola massa; c'è molta meno distinzione all'inizio della vita. Lo sviluppo del test del litio negli anni '90 ha contribuito a fare passi da gigante in questo settore, ma in molti casi non è conclusivo.

Un altro motivo per cui le nane brune non sono state confermate osservativamente fino a un paio di decenni fa era attrezzatura semplicemente inadeguata; l'ottica adattiva non sarebbe entrata in uso fino agli anni '90, anche se oggi possiamo darla per scontata. Inoltre, da allora abbiamo fatto progressi nelle tecniche di rilevamento indiretto , come il metodo della velocità radiale e (a, credo, in misura minore) cambiamenti nelle misurazioni astrometriche. Il metodo della velocità radiale è stato ampiamente utilizzato per rilevare esopianeti massicci e, poiché le nane brune sono più massicce degli esopianeti, dovrebbero produrre segnali più forti (assumendo lo stesso semiasse maggiore).

La linea di fondo, però , è semplicemente che le nane brune sono estremamente deboli. Allo stesso tempo, WISE, 2MASS e altri sondaggi hanno scoperto centinaia (migliaia?) Di nane brune candidate e confermate. Certo, data la prevista popolazione di nane brune della galassia, non è molto, ma non è niente.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...